masterflower_header

Dal 9 all’11 settembre a PadovaFiere, nella 66ma edizione del salone internazionale del florovivaismo e giardinaggio, tanti spunti per fioristi e fiorai. Fra i protagonisti, nell’ambito di “Master Flower – AW Trends” a cura di Anneclaire Budin di diADE adv, le scuole di Federfiori, Florcert e Mastrofioristi che si misureranno su quattro ispirazioni per l’autunno-inverno 2015-16. In evidenza nello spazio “Arte verde” l’artista vegetale Emy Petrini, un video di Makoto Azuma e Alessandro Tinelli, una panoramica introduttiva su alcuni dei maggiori designer vegetali del mondo. L’ingresso è gratuito e riservato agli operatori professionali.

Originali stimoli creativi e spunti commerciali per chi si occupa della presentazione o vendita di fiori all’utente finale, con particolare attenzione per fioristi fiorerie e fiorai, nella nuova edizione di Flormart, che ripensa le filiere del florovivaismo e del verde come sistema unitario: dai produttori di piante ornamentali e/o fiori recisi, al commercio all’ingrosso, fino ai garden center o fioristi e ai giardinieri privati o progettisti e gestori di spazi verdi pubblici.

Da mercoledì 9 a venerdì 11 settembre il quartiere fieristico di PadovaFiere, durante la 66esima edizione dello storico salone internazionale del florovivaismo e giardinaggio, si trasformerà, sotto la cura artistica di Anneclaire Budin, art director di diADE adv, anche in laboratorio di nuove tendenze floreali e finestra su nomi di punta del cosiddetto design o arte vegetale, che va oltre – senza dimenticare – i contenuti e i confini della decorazione floreale tradizionale, interagendo da un lato con la land art, da un altro lato con la fotografia e la videoarte e da un altro ancora con il sistema della moda.

A Flormart 2015 avverrà infatti il debutto dell’evento dimostrativo e formativo “Master FlowerAutumn Winter Trends”, a cura di diADE adv, guidata da Anneclaire Budin e dall’esperto di marketing Andrea Vitali, in collaborazione con Fabrizio Salvadorini, direttore del Mefit (Mercato Fiori Piante Toscana – città di Pescia). Nell’occasione, esponenti di spicco di tre delle quattro maggiori scuole di fioristi italiane si esibiranno, senza alcun premio in palio, nella realizzazione in tempo reale di composizioni floreali ispirate a tendenze del gusto o aree tematiche per l’autunno-inverno 2015-2016 definite da diADE sulla base di una rielaborazione creativa di criteri sia estetici che commerciali, con l’obiettivo di dare ai professionisti di piante e fiori in visita a Flormart suggerimenti utili per incontrare i gusti dei consumatori e fare aumentare le vendite, grazie anche a una migliore percezione del prezzo.

Ciascuna scuola avrà a disposizione una delle tre giornate di Flormart (dalle 10 alle 17) per creare due composizioni di piante e fiori per ognuna delle quattro tendenze proposte agli operatori da diADE tramite un apposito catalogo delle tendenze AW15 (che contiene anche colori tratti dal “Fashion Color Report Fall 2015” di Pantone): una composizione con un target di prezzo finale al consumatore medio-basso, mentre l’altra su un livello di prezzo medio-alto. Il 9 settembre si esibiranno i maestri fioristi Rudy Casati e Antonio Trentini di Florcert, il 10 i maestri Silvano Erba e Francesca Buriassi di Federfiori e l’11 i maestri Stefano Boscolo e Cristian Vanzetto della Scuola Internazionale Mastrofioristi.

Emy-PetriniLa finestra sul design vegetale consisterà in uno spazioArte Verde”, sempre a cura di Anneclaire Budin, articolato in tre aree. Innanzi tutto un’esposizione di Emy Petrini, importante artista vegetale italiana che si è formata in Floristry presso il Welsh College of Horticulture a Northop e che adesso opera al confine fra arte floreale, land art e moda. Saranno esposte due sue grandi sculture/installazioni vegetali, “Il grande nido” e “Vulcano”, più una serie di fotografie che documentano il suo lavoro scattate da Beatrice Speranza, fotografa con cui Emy Petrini collabora artisticamente da vari anni. In un’altra area sarà proiettato a ciclo continuo il video di Makoto Azuma e Alessandro Tinelli, “Six Scents”. Azuma, “flower designer” e “botanical photographer” giapponese, è uno dei nomi più celebri dell’arte vegetale, e questa sua collaborazione con il video-maker italiano Tinelli conferma, al pari del sodalizio fra Petrini e Speranza, quanto ormai le immagini fotografiche e in movimento siano parte integrante del linguaggio del design vegetale contemporaneo. L’ultima area dello spazio “Arte Verde” ospita, con intenti principalmente divulgativi, uno slide show realizzato da Anneclaire Budin su una selezione di opere di alcuni nomi di punta del panorama internazionale della disciplina.

Spunti utili per i fioristi e per tutti coloro che sono impegnati nella commercializzazione di piante e fiori arriveranno anche dai premi nòva_green, a cura di Andrea Vitali di diADE adv di Pescia. O più precisamente dalle sezioni “nòva_green – piante e fiori” e “nòva_green – forme di vendita”, nelle quali troveranno spazio e visibilità le piante e i fiori e le formule di vendita più innovativi presentati dagli espositori di Flormart 2015. I finalisti di nòva_green saranno esposti in un apposito stand di PadovaFiere dal 9 all’11 settembre e ai vincitori sarà poi consentito di utilizzare il marchio del concorso. La premiazione finale avverrà la mattina di venerdì 11 settembre, alle 11, nello stand nòva_green.

L’ingresso a Flormart è gratuito e riservato agli operatori professionali: fioristi, fiorai, architetti, giardinieri, commercianti e produttori di piante e fiori e tutti gli addetti in qualche modo coinvolti nella filiera florovivaistica e in quella del verde.